Italiano

L’Eucaristia sorgente della missione, come prepararsi al 16° Congresso Eucaristico nazionale.

 Si svolgerà a Genova dal 15 al 18 settembre il 16° Congresso Eucaristico nazionale, tema di questo evento sarà “L’Eucaristia sorgente della missione: Nella tua misericordia a tutti sei venuto incontro.” Un evento importante all’interno dell’anno giubilare, fortemente voluto da Papa Francesco al fine di invitare singoli e comunità ad abbracciare con più fede il dono della misericordia di Dio. 

“Abbiamo sempre bisogno di contemplare il mistero della misericordia. É fonte di gioia, di serenità e di pace. È condizione della nostra salvezza” afferma il Papa nella Bolla di indizione del Giubileo dal titolo “Misericordiae vultus”. Il Congresso Eucaristico e l’anno giubilare sono indetti, infatti, con l’obiettivo di portare una nuova e rinnovata esperienza di Dio, un Dio che, uscendo da se stesso e avvicinandosi a noi attraverso l’Eucaristia, ci salva e ci invoglia ad uscire da noi stessi per annunciarlo e farci prossimi ai fratelli con un più deciso spirito missionario. 

Il momento centrale e culminante dell’intera celebrazione della messa è, infatti, proprio quello della Preghiera eucaristica, ed è proprio dalla Preghiera eucaristica numero 4 che nasce il motto programmatico del Congresso: “Nella tua misericordia a tutti sei venuto incontro”. Un testo che, con una particolare bellezza di accenti, descrive il grande mistero della salvezza che si rende presente nell’Eucaristia, grazie al quale Dio manda a noi il suo Figlio e lo Spirito Santo. Ed è proprio nell’invio del Figlio che si manifesta la misericordia divina davanti al peccato dell’uomo, soprattutto nel gesto supremo del sacrificio della Croce dove Gesù continua a donare se stesso per l’umanità. Il compimento dell’opera di Cristo che ci apre all’amore di Dio e agli orizzonti universali del suo regno, è dovuto alla Spirito Santo: è nella sua potenza che si realizza l’Eucaristia, ed è nella sua potenza che prende vita la Chiesa. Si deve tenere presente nella partecipazione liturgica che il vero protagonista è Cristo, che in essa agisce, e che noi, in forza del sacerdozio battesimale, offriamo noi stessi “per Cristo, con Cristo e in Cristo”. La celebrazione, infatti, non si aggiunge alla nostra vita come una sorta di ornamento (con il rischio di diventare un rito legato all’abitudine e alla superficialità) , ma tocca da vicino il nostro cammino rendendolo un itinerario di salvezza: il Sacramento è un incontro reale con Cristo stesso capace di farci ritrovare la bussola e la forza necessaria per proseguire la nostra vita. Attraverso l’Eucaristia siamo chiamati ad entrare nella terra promessa (come fece il popolo di Israele durante il cammino dell’Esodo) che non è altro se non l’intima comunione con Dio a cui Cristo ci guida sostenendoci con la sua Parola di Luce e con il Pane della vita, che è Gesù stesso e che riempie in profondità la nostra esistenza.
In attesa del Congresso di Genova, poniamoci fin da ora queste domande: Riusciamo realmente a vivere nella nostra comunità l’Eucaristia come incontro vivo con la misericordia di Dio? Riescono, infine, le nostre celebrazioni a generare in noi e nella comunità un’autentica spinta missionaria fino a trasformare e rinnovare la nostra vita di ogni giorno?

Don Pino Esposito

Eucaristia sorgente della missione - DonPinoEsposito.it

Don Pino Esposito Foto di Don Pino Esposito Parroco delle Parrocchie della SS.Trinità in San Donato di Ninea, di Santa Rosalia, e del SS. Salvatore in Policastrello
       
      S.Donato di Ninea,       Italia    
donpinoesposito@donpinoesposito.it

Don Pino Esposito Home page

: Facebook Don Pino EspositoTwitter Don Pino EspositoGoogle+ Don Pino EspositoYoutube Don Pino EspositoFlickr Don Pino EspositoTumblr Don Pino EspositoBlogger Don Pino EspositoPinterest Don Pino Esposito